Seleziona una pagina

Foto panoramica Street View

Il 2017 è stato l’anno in cui si è passati dal 4K ai 360°. Google, Facebook, YouTube e tutti i leader del web stanno puntando su questa nuova categoria di foto e video, in grado di proiettare l’utente nell’ambiente immortalato a 360°, con conseguente possibilità di esplorarlo e cambiare l’inquadratura in ogni direzione. Prima di parlarvi di come poter utilizzare le fotografie panoramiche per far conoscere il proprio business, è bene spiegare, a chi fosse meno ferrato, cosa sono le foto a 360° e come è possibile esplorarle.

Cosa sono le foto a 360°?

Con fotografia panoramica (o panoramic mosaic) si intende la tecnica che permette di creare una immagine che copra un ampio angolo visivo, tra 180° e 360°, tramite la composizione di un mosaico di foto adiacenti, in genere con lo scopo di visualizzare un panorama naturalistico o la vista di un ambiente in modo più simile a come viene percepita dal vivo.

Fonte | Wikipedia

Le foto panoramiche “in stile Street View” hanno un formato 2:1, ovvero la larghezza è il doppio dell’altezza. Sono poi i software e le app di visualizzazione che, tramite un algoritmo, mostrano l’immagine come proiettata all’interno di una sfera, dando all’utente l’impressione di trovarsi proprio all’interno dell’ambiente oggetto della fotografia panoramica.

Perché e come fare tour virtuali su Google Maps

Google offre una serie di opportunità che consentono di aumentare la visibilità del proprio business. Siccome, soprattutto in Italia, siamo molto indietro nel cogliere e sfruttare questi strumenti, chi ha già iniziato o inizierà a breve a usarli guadagnerà terreno sui competitor – ovviamente per quanto riguarda l’aspetto SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca). In questo paragrafo si fa riferimento a Google My Business, Google Maps e Google Street View, tre piattaforme strettamente correlate tra loro.

  • Google My Business – Consente di inserire, direttamente su Google, foto e dati relativi alla propria attività, come indirizzo, numero di telefono, orari di apertura, ecc. Ovviamente è strettamente collegato a Google Maps.
  • Google Maps – Registrare la propria attività, il proprio negozio, il proprio ristorante su Google Maps garantisce visibilità in un contesto di ricerca locale. Gli utenti potranno trovarvi su Google Maps, ottenendo informazioni generiche (quelle di Google My Business) e indicazioni stradali.
  • Google Street View – Quest’altro servizio è un’estensione di Google Maps. Inizialmente consentiva di esplorare solo le strade cittadine, ma ora è possibile caricare tour virtuali a 360° anche della propria attività.
Screenshot della scheda aziendale Google

Uno screenshot di come appare la scheda aziendale di Google My Business nei risultati di ricerca.

Continuando a parlare del perché vale la pena fare un tour virtuale su Google Street View, un recente studio ha messo nero su bianco qualche statistica relativa alle foto a 360° delle attività commerciali:

  • Quando cercano un’attività commerciale, i consumatori si affidano alle mappe il 44% delle volte.
  • In media, il 41% di queste ricerche porta a una visita in loco.
  • Le attività commerciali provviste di foto e tour virtuale a 360° hanno il doppio delle probabilità di suscitare interesse.

In un’era in cui siamo sommersi dalle informazioni e dubitiamo di tutto, mostrare ai potenziali clienti la propria attività e i propri spazi in fotografie a 360° è un modo per essere trasparenti e guadagnare la loro fiducia.

Affrontiamo quindi il secondo tema del paragrafo – come fare i tour virtuali su Google Street View? È possibile scattare fotografie panoramiche con uno smartphone, con una macchina fotografica professionale o con una macchina fotocamera panoramica. I tour virtuali realizzati con una delle tante app per smartphone sono alla portata di tutti ma, essendo il risultato di un collage di molteplici fotografie, quasi mai queste ultime sono ben allineate e la qualità della foto a 360° è generalmente molto bassa, non idonea per un uso professionale. In alternativa è possibile utilizzare una reflex o una fotocamera panoramica: in entrambe i casi sono necessarie competenze professionali e specifici e costosi software per la procedura di stitching, ovvero di montaggio dei vari scatti che compongono il panorama – questa operazione va eseguita al computer.

Come detto in precedenza, i tour Street View possono fare la differenza e raddoppiare le possibilità attrarre clienti nella propria attività: questo è vero, ovviamente, se gli ambienti si presentano bene, hanno una loro identità, sono ordinati e ben illuminati, ma anche se le fotografie a 360° sono di buona qualità, senza errori di allineamento e se sono caricate da un fotografo professionista certificato Google Street View. Tour virtuali “amatoriali” possono addirittura danneggiare l’immagine di un’attività commerciale: ad esempio, un ristoratore che fa da sé con lo smartphone, per risparmiare, le fotografie panoramiche al proprio ristorante porta i potenziali clienti a pensare che, così come ha risparmiato sulle fotografie, risparmierà anche sulla qualità delle materie prime utilizzate in cucina.

Fotografo professionista certificato Google Street View

Nel mese di ottobre 2017 ho ottenuto la qualifica di professionista certificato Google Street View, diventando il primo e unico fotografo di tour virtuali a 360° a Sorrento e in Penisola Sorrentina, un’area ricca di attività commerciali, alberghiere e ristorative che potrebbero incrementare la propria visibilità, nei confronti dei tanti turisti e non solo, migliorando la propria presenza online con un tour Street View di qualità professionale.

Badge fotografo Street View certificato

Il badge di fotografo Google Street View certificato.

Quanto costa un tour virtuale Street View?

Il costo delle panoramiche a 360° è molto simile a quello delle comuni fotografie. Ciò che incide sul prezzo di un servizio fotografico panoramico è numero di immagini che si intende pubblicare. Come da regolamento Google Street View, per i tour in ambienti interni va fatta una fotografia a 360° ogni metro lineare. In realtà, alcuni clienti che richiedono le fotografie di ambienti molto piccoli (ad esempio una camera di un B&B) optano per pubblicare una singola panoramica per ogni stanza – soluzione da considerare se si vuole risparmiare senza rinunciare alla qualità. Il prezzo di un tour virtuale a 360° varia molto in funzione del numero di fotografie, della quantità di lavoro necessaria per la preparazione degli ambienti e della post-produzione.

Tramite quest’altra pagina è possibile contattarmi per concordare un sopralluogo e richiedere un preventivo di spesa per un tour virtuale Street View.